top of page

ArteFiera 2023 più internazionale che mai.

Aggiornamento: 9 feb 2023

La 46a edizione, che si è appena conclusa, è tornata a farsi apprezzare da collezionisti, galleristi e visitatori. 50.000 le presenze in linea con i numeri pre-Covid ed esattamente il doppio rispetto ai 25.000 del 2022, edizione fortemente criticata anche per le difficoltà in

fase di allestimento, per le quali la fiera si era vista costretta ad applicare uno sconto del 40%

sul costo degli stand ai galleristi.


Diversi gli elementi che hanno contribuito al rilancio, tra cui il ritorno alla data invernale e ai padiglioni storici della fiera, il 25 e il 26, più belli e più facili da raggiungere, ma anche la nuova governance che ha visto l'affiancamento di Enea Righi - in veste di managing director - al direttore artistico Simone Menegoi, con una collaborazione che, come obiettivo, punta a convincere galleristi e collezionisti a riconsiderare la partecipazione alla fiera.


Efficace il lavoro svolto sul collezionismo, scommettendo sulle gallerie italiane per attirare compratori locali e stranieri, con lo scopo di riposizionarsi nel panorama fieristico nazionale e internazionale. La nuova strategia ha attirato una cinquantina di collezionisti esteri, soprattutto dall'area tedesca, con un incremento notevole del numero dei grandi collezionisti italiani. Il focus - pressochè doveroso nei confronti di un mercato particolarmente attivo - fa leva sulla tradizione del collezionismo italiano che, sia in termini numerici che di distribuzione sul territorio, non ha pari in Europa.


"Più che sulle gallerie , puntiamo al collezionismo straniero, e pian piano ad inserire anche qualche nome di livello” - commenta Simone Menegoi - "In un paese in cui ci sono tre fiere principali – caso unico in Europa – la specializzazione è tutto: se Torino e Milano lottano per chi sia più internazionale, noi cerchiamo la nostra specificità nelle gallerie e nell'arte italiana, che abbiano comunque un'attenzione crescente al collezionismo straniero”.


Nel 2024 Arte Fiera celebra i 50 anni dalla fondazione (1974). Prima fiera in Italia e tra le prime in Europa, aspira a tornare ad essere la fiera delle gallerie italiane e del collezionismo internazionale. L'offerta parte da cifre accessibili e con l'apertura della sezione dedicata ai multipli, si conferma il posizionamento di Arte Fiera come principale fiera nazionale di mercato dell'arte.


54 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page